Anni : 2013 - Atletica Spoleto 2010

Vai ai contenuti

Menu principale:

Anni : 2013

Rassegna Stampa

2°Ultramaratona Spoleto 01 Giugno 2013
Sabato 1 giugno arriva a Spoleto una delle gare più impegnative della corsa su strada.
Si tratta di una corsa podistica della durata di sei ore sul percorso del Giro della Rocca di Spoleto.
La gara, in programma alle ore 13, sarà preceduta da una conferenza stampa di presentazione alle ore 11:30 presso la Sala dello Spagna nel Palazzo Comunale, alla presenza dell’assessore allo sport Juri Cerasini, degli atleti della Nazionale Italiana di Ultramaratona e di Franca Fiacconi in qualità di allenatrice di alcune delle squadre partecipanti.
L’appuntamento spoletino ha ottenuto l’approvazione della IUTA, l’organizzazione che si occupa di coordinare tutte le attività di “Ultramaratona” in Italia e, tramite il suo selezionatore nazionale, organizza i vari campionati mondiali ed europei di specialità sulle distanze di 50, 100 km e 24 ore.
Inserita nell’11° Grand Prix IUTA 2013, la corsa podistica si chiama “Ultramaratona” perché è molto più dura di una classica corsa sulla distanza dei 42 chilometri. L’obiettivo della gara spoletina non è la lunghezza del percorso ma il tempo. Sei ore è infatti la durata complessiva della corsa che gli atleti dovranno affrontare. Chi alla fine di questo tempo avrà macinato più strada, si aggiudicherà la vittoria.
Il percorso è quello panoramico del Giro della Rocca a Spoleto. La lunghezza di un giro è di 1.116 metri, secondo la certificazione della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera). L’anno passato il vincitore della prima edizione è stato Matteo Luzzi della Podistica Rinascita Montevarchi, che nelle 6 ore ha corso per ben 72 km. All’interno della manifestazione del prossimo 1° giugno, è prevista anche una maratona classica di 42,195 km e un’altra maratona a staffetta, dove squadre composte da 4 atleti copriranno la distanza scambiandosi il testimone.

Successo ogni altra aspettativa per la 1° Montelucando 28 Luglio 2013
Semplici cittadini e podisti hanno partecipato in massa alla giornata organizzata dall'Avis Spoleto e dall'Atletica Spoleto 2010
Sarà stata l'afa della giornata; sarà stato l'azzurro sereno del cielo; sarà stato il connubio fra due momenti sportivi e ricreativi ma, sta di fatto che domenica scorsa nella prima edizione del  Montelucando, di gente ce n'era tanta, ma così tanta che, ad un certo punto, gli organizzatori dell'Avis sono stati presi dal panico, nel dubbio che i pasti previsti non bastassero per tutti. Il sentore di una massiccia partecipazione si è avuto già al primo mattino quando, nella centrale Piazza Garibaldi, hanno incominciato ad affluire sia gli atleti che partecipavano alla Gara Podistica che i comuni cittadini impegnati nella Passeggiata Ecologica.
E proprio i passeggiatori hanno dato il via alla manifestazione e, come tradizione da qualche anno a questa parte, hanno iniziato ad attraversare il centro storico spoletino, fino ad arrivare alla strada provinciale montelucana. Puntualissimo alle ore 10, l'Assessore allo Sport, Juri Cerasini ha sparato il classico colpo di pistola, per dare ufficialmente il via alla Gara Podistica. I tantissimi atleti, tra cui il folto gruppo dell'Armata Brancaleone, preceduti dalla staffetta della Polizia Municipale, hanno iniziato la difficile scarpinata verso la meta fissata a ridosso del prato di Monteluco.
Son bastati appena 37 minuti allo spoletino Piergiorgio Conti per tagliare il traguardo, seguito dal laziale Alessandro Di Priamo, noto campione conosciutissimo nell'ambiente sportivo maratonense mentre, prima delle donne, si è classificata Paola Garinei. Anche un pezzo della trasmissione LE IENE ha voluto essere presente al Montelucando, con la partecipazione alla maratona del simpatico Mauro Casciari che, al termine della competizione, ha rivolto parole di vivo apprezzamento a tutti gli organizzatori.
Prima della Santa Messa, celebrata all'ombra dei lecci da padre Luigi, priore del locale convento francescano, l'Avis ha voluto consegnare un mazzo di rose al giovane Marco Agliani, figlio di Enrica Mosca e moglie del presidente dell'Atletica Spoleto 2010, infermiera del Centro Trasfusionale recentemente deceduta, alla quale era dedicato anche il Memorial della gara podistica. E, come spesso accade, dopo le cose serie.....tutti a pranzo! Anche in questo caso l'ombra secolare dei lecci ha fatto da cornice alle tantissime persone (più di trecento) che hanno avuto modo di consumare, grazie anche al contributo del vicino ristorante Ferretti: pastasciutta, porchetta, pomodori, crostata e vino a volontà. Il tutto allietato dalla folcloristica musica della mitica Bufera.
Una giornata quindi da annotare sul calendario e da ricordare, non solo per l'aspetto agonistico che ha portato con se, ma soprattutto per quello sociale e solidaristico e, come sempre, l'Avis per Spoleto, e Spoleto per l'Avis.


La Spoleto-Morgnano va a Daniele Petrini davanti a Pontani. Piccioni terza tra le donne.
8 Dicembre 2013

La 37esima edizione della mitica Spoleto-Morgnano-Spoleto va a Daniele Petrini. Il runner dell’Atletica Spoleto 2010 ha chiuso in solitario i 14,350 km del percorso col tempo di 49’16″. Dietro a lui l’immarcescibile Luigi Pontani secondo con il tempo di 49’55″. I due spoletini sono gli unici ad aver chiuso sotto il muro dei 50′ visto che il terzo arrivato, Enrico Costanzi dei Runners Sangemini, ha chiuso in 52’20″. Al 5° posto e terzo spoletino nei primi dieci Rachid Tyouli (53’17″).
Podio anche al femminile con la solita Sara Piccioni al terzo posto (1h02’16″) dietro alla vincitrice Silvia Tamburi (Atletica Avis Pg) e Laura Mosconi (Dream Runners Pg). Nona per l’Atletica Spoleto 2010 Lorena Frutos.

Podismo: l’Atletica Spoleto chiude al 10° posto tra le società dell’Umbria Tour 2013
La federazione regionale ha stilato le classifiche finali relative all’Umbria Tour 2013 di podismo che quest’anno ha compreso ben 18 appuntamenti. Ottimi piazzamenti per i portacolori dell’Atletica Spoleto 2010 che archivia l’anno col 10° posto nella classifica per società.
Tra gli amatori chiude nella top ten, al 9° posto, Daniele Petrini con 248 punti in sole 6 gare, di cui le ultime tre vinte precedute da un secondo posto.
Nella Sm-35 ottimo 7° posto per Massimiliano Melis a quota 317, mentre nella Sm-40 tre vittorie ed un secondo posto valgono il 18° posto a Piergiorgio Conti. Grande anche Luigi Pontani, 13° nella Sm-45 grazie a quattro vittorie assommate ai due posti iniziali, poi Fabrizio Tinelli al 20° posto con sole cinque gare all’attivo per 231 punti. Nella Sm-55 17° posto per Moreno Petrini e 19° per Luigi Agliani e nella Sm-60 10° Silvano Mazzoni e 24° Cesare Placidi con Sergio Piccioni 13° nella Sm-65.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu